Rimedi naturali per conservare sana la voce

Nonostante si vada verso l’estate e quindi ci si allontani dalla brutta stagione, i malanni della voce sono sempre in agguato.

Complice il tempo pazzo, le temperature ballerine, l’aria condizionata, le allergie stagionali…insomma, nonostante siamo arrivati a giugno, sono molte le persone che ancora soffrono di abbassamenti di voce, infiammazioni e raffreddori.
Come fare per superare questi momenti in maniera veloce e efficace?
Esistono farmaci miracolosi? Rimedi della nonna o tecniche raffinate che ci permettono di cantare lo stesso o di rimetterci in forma in un attimo?
La risposta purtroppo è…no 🙂
Esistono precauzioni, consigli e piccoli accorgimenti che ci possono aiutare a evitare i malanni e una serie di regole d’oro da seguire se invece i malanni sono già arrivati, ma niente di magico e soprattutto di immediato. Pazienza e buon senso sono sempre i migliori alleati per salvaguardare la nostra voce.

Quindi, che fare se tosse, raffreddore, mal di gola e simili ci tormentano anche alle porte dell’estate? Ecco alcuni piccoli consigli di cui far tesoro:

  1. Evitare di parlare il più possibile (e ovviamente di cantare). La cosa migliore per aiutare la nostra voce a tornare in forma è lasciarla riposare. Attenzione a non commettere l’errore di parlare sottovoce: è molto più stressante per le nostre corde vocali perchè comporta il passaggio di molta aria e questo va ad aumentare l’irritazione. Meglio utilizzare un tono più basso del solito ma non sussurrato.
  2. Bere molto. In generale è un’ottima regola per mantenere l’idratazione (ricordate che le corde non vengono direttamente bagnate dall’acqua che beviamo, ma bere molto migliora l’idratazione generale). Naturalmente vanno evitate le bevande ghiacciate (il freddo irrigidisce le corde), gli alcolici, le bevande a base di caffeina e teina (sono diuretiche quindi favoriscono la disidratazione) e le bevande gasate o acide (favoriscono il reflusso gastico e quindi l’infiammazione).
    Anche le caramelle balsamiche vanno usate con attenzione perchè, se da una parte possono dare sollievo per il muco, dall’altra contribuiscono ad asciugare le corde vocali.
  3. Curare l’alimentazione. Il miele può essere un buon alleato perchè ha un’azione emolliente, mentre vanno sconsigliati tutti i cibi piccanti e quelli particolarmente elaborati (possono portare anch’essi reflusso gastrico)
  4. Farmaci sì ma con attenzione. Non esistono farmaci miracolosi che fanno tornare la voce. Esistono farmaci come gli antistaminici o gli antinfiammatori che possono aiutare (sempre dietro consiglio medico) a combattere il muco e l’infiammazione, ma vanno anch’essi usati con criterio perchè solitamente provocano secchezza delle fauci, ovvero disidratazione…quindi se li usate, ricordate di bere molto!
  5. Riscaldamento vocale e esercizio moderato. Se proprio devi cantare, non trascurare il riscaldamento vocale. Naturalmente si deve prediligere un lavoro leggero, non si deve pretendere di avere la stessa estensione di quando si è in forma. E al primo accenno di fatica, fastidio o, peggio, dolore, bisogna sospendere l’esercizio per evitare di fare danni più grossi.
  6. Regolare la strumentazione. Se canti con un gruppo o comunque dal vivo con la strumentazione, ricordaii di regolare diversamente i volumi. Il muco e l’infiammazione possono diminuire anche l’udito, quindi è necessario avere un aiuto per sentire la propria voce senza doverla sforzare.
  7. Valutare obiettivamente la situazione. In generale, valuta se è possibile rimandare la performance: non esistono occasioni così importanti da rischiare danni gravi e a volte permanenti alla voce (trascurare un’infiammazione o sforzare le corde può portare anche alla formazione di noduli). Il miglior rimedio per guarire bene e in fretta, è il riposo!

Questo se purtroppo siete già ammalati; però è sempre bene prevenire.
Quindi, date un’occhiata anche a questo video che vi spiega quali accorgimenti utilizzare per prendervi cura della vostra voce. Buona visione!