Accordo

Si ha con tre o più note suonate simultaneamente (armonia): nella tradizione musicale occidentale, specie in quella “colta” (poi passata un po’ in tutti i generi musicali moderni e contemporanei) si ottiene per sovrapposizione di intervalli diatonici di 3a, e può essere di triade se l’accordo è formato da tre note diverse, o di tetrade se l’accordo è formato da quattro note diverse. Oltre le quattro note si parla di estensioni. Un esempio pratico: un accordo triade di DO maggiore è DO MI SOL. Un accordo tetrade di DO maggiore è DO MI SOL DO(all’ottava sopra)